la maniffatura Richard Ginori
STORIA DELLA MANIFATTURA RICHARD GINORI


-Tratto dal volume "La manifattura Richard Ginori di Firenze"
Edizione del 1988 Arnoldo Mondadori Editore e della Cassa di Risparmio di Firenze
--Leggi anche le Porcellane Tedesche di Palazzo Pitti a Firenze Guarda L'album delle più importanti decorazioni della manifattura di Doccia e poi Richard-Ginori
RIAPRE IL MUSEO RICHARD GINORI
A
Firenze è concluso l'evento di riapertura ufficiale del Museo di Doccia Richard-Ginori Il Museo, unico nel suo genere in Italia, ha voluto presentare alla stampa e ai propri clienti italiani e stranieri le novità che lo riguardano. A tagliare il nastro di ingresso è stato il nuovo management riunito per l¹occasione per celebrare il ritorno di proprietà del Museo alla società che lo ha visto nascere, la Richard Ginori. Il Museo di Doccia è sicuramente uno dei più antichi esempi di museo d'impresa e, oltre ad offrire un'ampia panoramica della storia della porcellana in Italia, permette di cogliere lo sviluppo dell¹arte del collezionismo dal XVIII ad oggi. Il museo ha al suo interno una raccolta unica di porcellana storiche. Divisi in cinque periodi storici gli oggetti illustrano l'evoluzione di costume e di tecnica della porcellana dagli inizi dell'Ottocento fino agli anni Trenta del '900. Oltre agli oggetti più significativi il Museo conserva e mette in mostra anche i bilanci dell'azienda dalla sua fondazione fino ai primi anni '30, gli attestati di partecipazione ad eventi e fiere e tutto ciò che ha fatto la storia della Richard - Ginori. Si viene quindi catapultati direttamente nel 1737, periodo Carlo Ginori, anno di inizio dell’impresa, che vede nascere la tecnica per la produzione della porcellana in Italia. Per passare al 1758, periodo di Lorenzo Ginori, che si differenzia per una nuova attenzione al concetto di redditività, con l’intento di conciliare la propria produzione alle sempre nuove esigenze del mercato e dei costi produttivi. Per chi volesse tuffarsi direttamente nel periodo necoclassico troverà numerose tracce della produzione Ginori nella sezione Carlo Leopoldo Ginori Lisci con opere dalle forme e decori ispirati alle pitture e agli oggetti emersi dagli scavi di Ercolano e Pompei e ispirati all'antichità in generale. Significativo nella storia dell’azienda è il 1896 che vede l’accorpamento della società di Milano Richard, una fabbrica più giovane, ma già leader in Italia nel settore della porcellana.Mentre il 1923 vede Giò Ponti quale protagonista unico a segnare una svolta significativa nella produzione Richard Ginori. In qualità di direttore artistico della società, Giò Ponti ideò un programma di rinnovamento integrale che coinvolgeva le forme e i decori delle ceramiche, ma anche la grafica dei cataloghi, i manifesti, le foto pubblicitarie e i loghi delle varie linee di prodotti. Altre poi sono le sezioni che completano questa importante sede espositiva, unica nel suo genere.