Perchè abbiamo scelto d'insegnare a dipingere a tutti. Motivazioni del perchè si sceglie d'insegnare a decorare la porcellana.
Affichè l'arte del -creare con le proprie mani -non diventi un lontano ricordo perduto nella notte dei tempi ,perchè essa non rimanga da sempre un'abilità riservata a pochi,affinchè tutti possano imparare a creare, scolpire,modellare decorare, dipingere,questa è la molla che scatta nell'insegnante per proseguire nell' insegnare a decorare la porcellana come si usava nel lontanissimo
1735 e applicarla oggi alle soglie del 2007.L'idea d'insegnare non è nata da intenzioni di lucro,perchè il guadagno che se ne trae se paragonato a dei lavori più pratici è irrisorio.La motivazione stessa non è nemmeno sfociata in seguito a chissà quali mpetuosi percosi di vita. Più semplicemente la scelta è maturata in seguito ad una seria constatazione che per troppo tempo la bellezza del creare con le mani è rimasta riservata a pochi eletti-spesso scelti con molta cura dopo accurate selezioni- e infine applicato solo a personale già all'interno di strade già predestinate e incanalate nel mondo dell'artigianato.La vera scelta d'insegnare l'antico mestiere del decorare la porcellana è nata semplicemente dall'esplicita volonta di regalare un sorriso a chi voglia rendere manifeste le proprie abilità nascoste.Insegnamento che abbiamo scelto di applicare a tutti senza distinzioni di età, di sesso, di appartenenze culturali ,politiche e sociali. Molti ci scrivono e partecipano ai nostri corsi in regime di full-immersion.Questa formula risulta essere infatti molto indicata per i non residenti.
In seguito a quest'iniziativa chi leggendo questo portale e conoscendo a fondo altre lingue non citate dalle nostre traduzioni potrà partecipare al nostro progetto traducendo alcune pagine riservate ai nostri corsi che saranno poi collocati successivamente on line.
Pertanto il poter scegliere di eseguire o meno alcuni esercizi manuali potrà in questo modo essere facilmente appreso a chi vorrà farlo senza indurre i volenterosi a inutili e demotivanti esperienze di vita.
La sfera emotiva
La nostra sfera emotiva trae beneficio da tutto ciò che è per natura motivo di per sè finalizzato allo stare bene.Porre pertanto un soggetto in situazioni continuativee di stess non è sempre salutare.La nostra delicata sfera emotiva trarrà sicuramente un beneficio in percorsi protesi a sviluppare le nostre abilità manuali e a scatenare una forte carica positiva.
L'applicazione diretta fra mente e corpo finalizzata alla creazione manuale eseguita mediante le semplice evoluzioni delle nostre mani favorirà un naturale calma e tenderà a rilasssare maggiormente il nostro stato d'animo.La calma che se trarrà sarà fondamentale anche nei giorni futuri, perchè il ricordo dello stare bene podurrà in ognuno di noi uno stato di benessere di lunga durata.L'artigiano poi occupa un posto di prestigio in questa meritoria classifica .Tutti i mestieri artigianali infatti hanno l'antico e magico sapore di scatenare in noi situazioni positive e prese di coscienza atte a maturare pensieri di rilassamento interiore.
Il potere del "creare"Il poter progettare insieme infatti , studiare un percorso ,il poter poi eseguire mediante le giuste tecniche acquisite un lavoro manuale e poi lo sperare nel risultato finale ci coinvolge talmente tanto da dedicare molto del nostro tempo libero nell'attuazione di ciò.Ove risultiamo sempre più spesso essere immersi nelle cosiddette innovazioni *(Vedasi nota N°1).Impegno che nel corso degli anni è diventato sempre più meritevole. A partire dagli adolescenti e rivolgersi dopo agli adulti Chi volesse inoltre partecipare a questo grande impegno artigianale potrà sperimentare le nostre tecniche anche su richiesta diretta agli insegnanti .
Cordialità.Staff Magda decori a mano. NOTA Nota N° 1.Oggigiorno siamo immersi nell'era dei "più" . Più di tutto e subito;più cellulari, più computer, più macchine ,più oggetti di piacere pratico ,protesi verso la tacita gara del -io ho questo all'ultimo grido e te ancora non c'è l'hai- coinvolti sempre più in circoli viziosi e inoperosi. Purtoppo non cè ne rendiamo più conto e stabiliamo la priorità a dei comuni oggetti - che diventano così dei status simbol ma che contribuiscono solo a intristirci sempre di più, rendendo la nostra vita colma di oggetti sempre più inutili.