STORIA DELLA MANIFATTURA RICHARD GINORI

-Tratto dal volume "La manifattura Richard Ginori di Firenze"
Edizione del 1988 Arnoldo Mondadori Editore e della Cassa di Risparmio di Firenze
--Leggi anche le Porcellane Tedesche di Palazzo Pitti a Firenze Guarda L'album delle più importanti decorazioni della manifattura di Doccia e poi Richard-Ginori

 Decalcomanie
In questoperiodo si ha la comparsa di immagini tratte da foto,grazie all'aiuto valente dei fratelli Alinari, di riprodurre stampe sulla porcellana.Questo mediante la cromolitografia.
Ceramica
Durante questo periodo grande importanza fuu data alla produzioen di ceramica.Fra questi oggetti sono da segnalare dei sedili dalle forme più svariate:a tamburo, a cuscino, o con scimmia tra filodendri.Nellel esposizioni di New York essi suscitarono notevole interesse.
Nel 1878 il marchese Lorenzo II muore e la fabbrica viene ereditata dai quattro figli; il primogenito Carlo Benedetto,ne assumerà la direzione.
QUINTO PERIODO.CARLO BENEDETTO GINORI LISCI. 1879-1896
Con la direzione di Carlo Benedetto Ginori Lisci la manifattura di Doccia vive un periodo d'intensa attività caratterizzata dall'inroduzioen di continui miglioramenti.
Con l'introduzione dell'energia elettirca viene di fatto aumentato fino a sedici il numero dei forni, con un conseguente straordinario incremento di produzione.
Adesempio il numero degli operai che nel 1870 era di cinquecento, salì a millecinquecento nel 1895.
Nel 1889 un'esposizione a Parigi manifestò una produzione molto attenta ai motivi orientali come lo era del resto anche per Sèvres.
Lentamente in Europa va delineandosi un nuovo clima fatto di influssi orientali,-lLa manifattura di Copenhagen ne fu l'esempio più eclatante. Anche Doccia ne subì il fascino. Oggi purtoppo non ci sono rimasti che pochi esemplari,ciò forse dovuto all'esigua e limitata produzione in quanto essa raprresentava temi troppo moderni per l'epoca.
Si può vedere infatti, in due album di vendita (Nota N° 1) stampati probabilmente fra il 1885-1895 come i nuovi moduli decorativi proposti risentano di questo influsso.I temi dominanti erano infatti calligrafici motivi floreali che si dispongono liberamente sulle superfici degli oggetti, molto spesso in una perfetta sintesi strutturale-decorativa.
In Italia le radici dell'eclettismo frenarono quest'influsso e trovarono invece la massima espressione all'inizio del nuovo secolo.

Indietro...
Avanti...

STORIA DELLE MANIFATTURE
Leggi anche la storia della manifattura di Doccia (Richard Ginori)
Storia della ceramica
Le Porcellane Tedesche di Palazzo Pitti a Firenze Storia della porcellana: Sévres -Meissen-MARCHE Vedi anche le marche Doccia antico e Richard Ginori.
Guarda anche le altre marche nella porcellana. L'Album delle marche più diffuse.Marche russe
Per una valutazione sulle porcellane è preferibile fare una donazione all'associazione - di un minimo di euro 10, pari alla quota della tessera. Donazione presso le Poste Italiane. Modalità: o recandosi di persona o on line. Il numero PostePay 4023 6005 5758 8151
Si potrà dare poi conferma dell'avvenuta ricarica telefonando al numero 055 7096908 o al 3292019629 o invinado un email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.